ATTENZIONE

NEL CONTENUTO DEL SITO “IL CENTROsrl” POTETE TROVARE INFORMAZIONI DI PRODOTTI POTENZIALMENTE PERICOLOSI PER LA SALUTE E LA SICUREZZA DEL PAZIENTE SE NON SOTTO IL CONTROLLO DEL MEDICO CURANTE. PERTANTO , IL SITO E’ RISERVATO ESCLUSIVAMENTE AGLI OPERATORI SANITARI, PROSEGUENDO NELLA NAVIGAZIONE DICHIARO QUINDI, SOTTO LA MIA RESPONSABILITA’, DI FAR PARTE DEL SETTORE ODONTOIATRICO/ODONTOTECNICO.

Nei giorni 16 e 17 maggio la macchina per il laser melting sarà sottoposta a manutenzione. La produzione riprenderà il giorno mercoledì 18 maggio.

I più venduti

Informazioni

Scale colori odontoiatria: a cosa servono e come funzionano

Scale colori odontoiatria: a cosa servono e come funzionano

Le scale dei colori in odontoiatria sono sistemi di codificazione che permettono di catalogare le principali colorazioni dentali. Si tratta in realtà di sistemi imperfetti, in quanto il colore dei denti dipende ed è influenzato da una serie di fattori. È quindi difficile trovare una scala dei colori univoca e ogni azienda utilizza un proprio sistema. La luce, ad esempio, costituisce un elemento in grado di incidere sensibilmente sul colore del dente. Quella naturale, in particolare, presenta toni diversi in base al momento della giornata.

La mattina, ad esempio, prevarranno i toni azzurri, mentre nelle ore pomeridiane e serali domineranno le tinte rosse e arancioni. Non solo, anche la luce artificiale può influenzare la percezione del colore, anche se in questo caso i toni percepiti variano in base alla sorgente che la genera. Nel caso delle lampadine ad incandescenza, ad esempio, prevarranno le tonalità sul rosso.

Scale colori odontoiatria: come rilevare i colori dentali

In fase di rilevazione del colore è bene perciò tener presente tutti questi fattori. Non solo, anche la struttura stessa del dente può rappresentare un ulteriore ostacolo. La presenza della saliva, ad esempio, può abbagliare o saturare l’occhio dell’operatore, in quanto il dente ha un notevole potere di rifrazione.

Prima della rilevazione, è bene perciò asciugare con l’aspiratore, impedendo questo effetto distorcente. Altri fattori di disturbo sono poi costituiti dalla pareti del locale in cui viene effettuazione la rilevazione, dalla presenza di rossetto sulle labbra, dai vestiti indossati dal paziente. Tutto questo fa sì che non esista un’unica scala dei colori dentali ed un solo sistema di codifica.

Nonostante la presenza di sigle di codifica simili, infatti, le colorazioni dei campioni sono spesso diverse fra loro. D’altra parte, le stesse scale rappresentano una semplificazione estrema delle infinte combinazioni cromatiche effettivamente esistenti. A questo proposito, Il Centro offre la possibilità di acquistare semilavorati in zirconio e disilicato di litio e sceglierne la colorazione in fase di ordine. Sul sito web, in particolare, è possibile scegliere fra le varie scale di colori, specifiche per materiale e marca.